CRITERI DI GIUDIZIO
Quinta Edizione anno 2020
Testo della CTN/CFPL

COMMENTI E PROCEDURA DI GIUDIZIO

La posizione è l’elemento fondamentale che caratterizza lo Scotch Fancy, ma tutti i connotati dello s tandard contribuiscono a determinare correttamente il semicerchio. Ne consegue che posizione e forma sono complementari e, pertanto, eventuali insufficienze interagiscono vicendevolmente sulla valutazione finale. La metodica di giudizio reputa opp ortuno consigliare di effettuare un primo accertamento dei requisiti essenziali, (posizione, forma, piumaggio, taglia), al pannello perché, in tali condizioni, il canarino riesce a mantenere più a lungo la postura; successivamente, è poi indispensabile co ntinuare la valutazione sul tavolo di giudizio, necessariamente alto, dove il soggetto di valore acquisisce la posizione, anche senza essere sottoposto a particolari sollecitazioni, saltellando con naturalezza da un posatoio all’altro. Tenuto conto di q uesto, picchiettare sulla gabbia e stimolare la reazione dei canarini con gesti decisi delle mani è controproducente, perché molti, impauriti, mettono in pratica un comportamento consequenziale, nel senso che piegano oltremodo le zampe, spingono con forza la coda sotto il posatoio e contemporaneamente, per non cadere, innalzano il corpo verso l’alto. Questo genera un equilibrio precario che dà luogo ad una pseudo posizione non circolare, ma angolare che può, per certi versi, essere ingannevole.

Occorre, pertanto, non allarmare mai i soggetti in esame, procedendo, invece, nel giudizio con calma e pazienza, anche perché i migliori esemplari, quando accentuano il loro semicerchio, hanno bisogno di più tempo e maggiore concentrazione. Le altre caratteristiche vanno osservate di fianco per avere una corretta cognizione del piumaggio, della conformazione della testa, dell’estensione del collo e delle dimensioni del canarino, e da dietro per verificarne le spalle, il dorso, le ali. Nelle fasi finali del giudizio sono i dettagli che determinano il successo e, quindi, devono prevalere quei soggetti che, oltre ai predetti requisiti essenziali, possiedono testa ovale, piccola e leggermente piatta, atteggiamento fiero, punta delle ali quanto più possibile aderenti al corpo, assenza nel petto del cosiddetto “cravattino”, prolungamento nel tempo della posizione e pulizia perfetta. 

  • Tavolo di giudizio alto con l’obbligo di giudicare in piedi 
  • Anello FOI tipo “X” 
  • Sono ammessi tutti i colori 
  • Non è ammessa la colorazione artificiale



Standard Analitico

POSIZIONE punti 25

Profilo esterno della testa, della nuca, del dorso, semicircolare e convesso, con la coda che ne prosegue la linea, ben tenuta curva sotto il posatoio. Contorno petto-addome concavo. Collo proteso sempre verso l’alto e testa al di sopra delle spalle. Zampe con le tibie visibili, lunghe, leggermente flesse, portate parallelamente strette.

DIFETTI

Posizione non semi circolare, eretta, dorso verticale, coda non bene curvata sotto il posatoio. Testa portata al di sotto le spalle. Posizione non sufficientemente curva. Posizione assunta raramente. Zampe con la tibia invisibile, corte, portate divaricate o rigide.


FORMA punti 20

Corpo lungo, stretto e slanciato , ‘’a spicchio di luna’’. Petto ed addome affusolati rientranti in una curva costantemente concava. Contorni nitidi e, di conseguenza, piumaggio necessariamente aderente, compatto, liscio e molto chiuso. A causa della posizione spinta all’estremo, in qualche caso, le penne del petto scivolano le une sulle altre formando il “cravattino” ed il Giudice dovrà tollerarlo fino ad un certo punto, cioè quando riconosce che è una causa dovuta alla posizione e non una arricciatura tecnica. Ali aderenti al corpo, con le punte congiunte all’attaccatura della coda.

DIFETTI

Corpo largo o corto che dà l’impressione di pesantezza. Petto ed addome sporgenti. Petto pesante o largo od a coltello. Piumaggio mosso. Ali staccate dall’attaccatura della coda. Remiganti e timoniere spezzate, sfrangiate e rovinate.


SPALLE E DORSO punti 20

Spalle alte, strette, bene arrotondate e senza avvallamenti. Dorso bene arrotondato e pieno, formante un arco dalle spalle al codione.

DIFETTI

Spalle distanziate con avvallamento. larghe. Dorso piatto o non curvo.


TAGLIA punti 10

Taglia non inferiore a cm. 17. La taglia, visivamente calcolata nel momento in cui il soggetto assume la posizione prescritta, si ottiene tracciando idealmente una linea che congiunge l’apice della testa alla punta estrema della coda, passando attraverso la linea del corpo. DIFETTI

Taglia inferiore a quella indicata.


TESTA E COLLO punti 10

Testa piccola, ovale, leggermente piatta, con occhi posti in avanti e nuca lunga e stretta, che si fonde con il collo. Collo molto lungo, curvo, armonioso sia all’attacco con la nuca sia all’attacco con le spalle.

DIFETTI

Testa grande o tonda od a nocciola. Occhi centrali. Collo corto o spigoloso.


CONDIZIONI punti 10

Igiene massima, pulizia perfetta, buona vivacità.

DIFETTI

Soggetto sporco con poca vivacità.


CODA punti 5

Coda lunga, stretta, ben chiusa per tutta la sua lunghezza, con attaccatura coperta e protetta da un piumaggio molto chiuso.

DIFETTI

Coda larga o aperta o corta.


roccapiemonte